Il capello: solo una rappresentazione esteriore del proprio corpo?

Molte persone ritengono erroneamente che i capelli siano solo frutto di una rappresentazione esteriore del proprio corpo, e per questo motivo tendono a considerare come estremamente importante solo il modo in cui il capello appare, innescando così nel tempo un pericoloso e sbagliato meccanismo di cura di esso, concentrando le proprie cure ed attenzioni più sulla parte estetica che sul profilo della salute.

Le conseguenze di questo comportamento sono facilmente comprensibili ed oggi agli occhi di tutti: basti pensare, infatti, quante donne soprattutto al giorno d’oggi, sfruttino al massimo le potenzialità ed i meccanismi di difesa dei propri capelli, spesso cambiando continuamente colore e taglio, ed arrivando così a destrutturare quasi completamente il capello e ad indebolirlo radicalmente.

Per prendersi cura di questa parte così importante del proprio corpo – purtroppo ancora parecchio sottovalutata – è quindi necessario prima di tutto imparare a conoscere il capello, la sua struttura, il modo in cui esso nasce, si modifica, ed infine muore.
Prima di parlare di questo, però, è importante chiarire che il capello è solo il risultato finale di una serie di elementi del nostro corpo: esso infatti nasce dal follicolo pilifero, che altro non è che una struttura particolare della nostra pelle, che ad una prima occhiata può sembrare semplice e poco strutturata, ma che in realtà è dotata di grandi capacità, visto che è tra l’altro una delle prime strutture a formarsi nel corpo umano già al secondo mese di gestazione.
E’ proprio dal follicolo pilifero – così ben strutturato e precoce – che si sviluppano i peli ed i capelli di cui è fatto il nostro corpo: conoscere la struttura del follicolo pilifero e la sua formazione può essere pertanto utile a rispettare meglio i nostri capelli ed a trattarli non più solo come una rappresentazione esteriore del nostro corpo, ma come una parte estremamente importante di esso.

 

capelli