Calvizie: il mineralogramma

Una delle forme di alopecia meno comuni è la calvizie collegata alla mancanza o all'eccesso di alcune sostanze minerali presenti o assenti nel corpo in seguito all'assunzione di alcune sostanze, che possono essere ad esempio farmacologiche, stupefacenti o medicinali antidepressivi assunti in grande e non controllata quantità.

Alcune sostanze possono infatti generare una sorta di scompenso nel normale funzionamento del corpo umano, e questo può essere riferito non solo al funzionamento degli organi considerati vitali e quindi più importanti, ma anche dei tessuti della pelle e del follicolo pilifero: non è un caso, per esempio, che alcune sostanze chemioterapiche di norma utilizzate per far fronte ai tumori possano creare problemi di secchezza della cute e spesso siano tra gli indiziati numero uno per la caduta dei capelli.

Il follicolo pilifero, infatti, in situazioni normali riceve dal corpo la giusta quantità di energia sufficiente a svolgere il suo lavoro di produzione del capello: nel momento in cui il corpo, per motivi vari, si trova a secco di risorse e deve far fronte alle richieste provenienti da ogni parte dell'organismo, esso tende a fare una scelta ed a svantaggiare in questo il follicolo pilifero, che ricevendo meno energia, arresta o rallenta la sua attività.

E' quanto succede in diversi tipi di alopecia, dalla calvizie comune all'alopecia post-traumatica, e per questo motivo è importante conoscere fin da subito le motivazioni che possono causare la caduta dei capelli al fine di restituire al corpo le giuste energie di cui ha bisogno per incrementare l'attività del follicolo pilifero.

Uno degli esami considerati utili per la comprensione di alcuni meccanismi durante l'alopecia è il mineralogramma: per quanto esso, preso da solo, non possa essere considerato come un esame attendibile per la diagnosi della calvizie, può essere molto utile in quanto esso serve a comprendere quali sostanze minerali siano presenti in sovrannumero nel nostro corpo o, al contrario, siano assenti o insufficienti.

Come si svolge il mineralogramma?

Questo test analitico viene effettuato su circa un grammo di capelli che viene prelevato nella zona della nuca: l'ambiente in cui viene effettuato il test deve essere assolutamente sterile, deve essere effettuato il lavaggio con ultrasuoni e freon TF, con una temperatura di 5000°C alla quale viene esaminato il materiale con spettrofotometro di massa ad assorbimento atomico.