Mucinosi follicolare o alopecia mucinosa

La mucinosi follicolare fa parte, insieme a molti altri tipo di calvizie - tra cui anche quelli dovuti dalle neoplasie - di un gruppo ben definito di questa patologia, che si chiama alopecia cicatriziale.

Questo genere di calvizie, altrimenti chiamata anche alopecia mucinosa, si presenta sostanzialmente in tre forme, è ad eziologia sconosciuta ed è stata per la prima volta descritta da Kreibich nel 1926 e da Gougerot e Blum nel 1932.

Queste le tre diverse forme di alopecia mucinosa:

  1. Mucinosi follicolare acuta benigna: questo tipo di mucinosi colpisce prevalentemente giovani e bambini e rappresenta una forma di alopecia quasi del tutto reversibile e risolvibile anche senza alcun trattamento nella maggior parte dei casi. Essa si presenta con chiazze eritematose di qualche centimetro di diametro e da
    papule del colore della pelle normale, localizzate a viso, collo, spalle e cuoio capelluto.
  2. Mucinosi follicolare cronica benigna: questo tipo di alopecia è da considerarsi a lungo decorso ma curabile come il primo tipo, ma a differenza di quest'ultimo colpisce prevalentemente una generazione di adulti. Essa è caratterizzata da chiazze molto simili a quelle del primo tipo, ma molto più estese.
  3. Mucinosi follicolare secondaria o paraneoplastica: dovuta sostanzialmente ai linfomi, è un tipo di alopecia che a lungo tempo si può definire cicatriziale, che colpisce prevalentemente persone tra i 40 ed i 70 anni.
Va da sè che la terapia per questo tipo alopecia - e per tutte le sue forme - sia abbastanza utile soprattutto per fermare le gravi fasi infiammatorie, ma non è definitiva.