Calvizie: terapie cosmetiche e farmacologiche

La terapia cosmetica e farmacologica contro la calvizie rappresenta una delle prime e principali metodologie di cura per chi soffre di questa patologia che in tempi odierni sta coinvolgendo una popolazione sia di tipo maschile che femminile, sia in età avanzata che in età giovane.

Sappiamo che sono in numero sempre più crescente le persone che ad oggi soffrono di questa patologia, ma se l'alopecia si trova in una fase iniziale o nei casi in cui per essa sia stata identificata una causa che non sia in grado di rendere la calvizie progressiva e irreversibile, esistono delle terapie appunto meno invasive rispetto al trapianto dei capelli o alle protesi che sono di gran lunga spesso disarmanti anche sotto il profilo meramente psicologico.

Esistono diversi tipi di cura per contrastare l'alopecia nella fase iniziale: essi possono essere sia di tipo "topico" e "cosmetico" (ovvero dei farmaci che vanno applicati, sotto forma di pomata, direttamente sulla zona colpita da calvizie) sia di tipo "orale" (farmaci che vanno presi per bocca), ma anche strumenti e dispositivi adeguati a curare l'alopecia.

E' molto importante tuttavia chiarire che i trattamenti non vanno mai fatti se non strettamente consigliati dal dermatologo, dal tricologo o da un medico specializzato, e che il fai da te debba essere assolutamente bandito al fine di evitare antipatici peggioramenti della situazione o inaspettate progressioni della patologia.